#unaltramobilità – Sostenibile è bello

#unaltramobilità – Sostenibile è bello

Incentivare il trasporto su rotaia e tutto ciò che riguarda la mobilità sostenibile

1) Treno di mezzanotte. Una corsa da Roma e una da Anzio, per garantire lo spostamento di chi sceglie la Capitale o la nostra città per un evento o una cena e può così tornare in sicurezza. Avvio nei fine settimana, poi verifica della fattibilità quotidiana. Prevedere anche un “Treno evento” in caso di particolari concerti per fasce giovanili a Roma.

2) Intesa con Regione Lazio e Trenitalia per la verifica di passaggi “express” per alcuni dei treni da e per Roma, con eliminazione di fermate intermedie (dopo quella di Anzio, solo Lavinio o Padiglione)

3) Parcheggi di scambio ovunque è possibile e incentivo all’uso di navette da e per il centro urbano.

4) Potenziamento del trasporto pubblico locale, eventuale intesa con città confinanti per realizzare linee intercomunali

5) Estensione dei progetti pedibus in tutti gli istituti scolastici

6) Nodi di scambio treno-bici con percorsi ciclabili che dalle stazioni conducono verso il mare o i parchi.

7) Immaginare – nel lungo periodo – a Padiglione un unico nodo di scambio ferroviario Anzio-Nettuno, con parcheggio multipiano, e riutilizzo della linea ferroviaria con mezzi più “leggeri” o in alternativa la riqualificazione della stessa sul modello della High Way di New York o della pista San Candido-Lienz, con la creazione di un parco urbano ciclabile e “snodi” verso i parchi e il mare

 Arrivare, con Nettuno, a un sistema di trasporto pubblico locale integrato

Immaginare per il trasporto su gomma un sistema che   si leghi al “nodo” della nuova autostrada Roma-Latina e allo svincolo Cisterna-Valmontone, anche attraverso un’intesa intercomunale con Nettuno.

Studiare la possibilità di un senso unico sulla Nettunense, in direzione Anzio, e su via dell’Armellino in direzione Roma, nel tratto da Padiglione a Falasche